lunedì 8 giugno 2009

La gonna a corolla

Le altre puntate:




Un po' annoiata dalla routine del lavoro, un po' stanca dello smog e del traffico, ho dato una piccola svolta alla mia vita. Da qualche mese vado a lavoro in bicicletta. Si tratta di circa 8 km di percorso cittadino, non è affatto male... anche come ginnastica!

Da qui l'esigenza di rinnovare un po' il guardaroba. Ho bisogno di abiti comodi e freschi ma al tempo stesso adatti all’ufficio.

Ho approfittato del week-end lungo e piovoso del 2 giugno per cucire un po'. Mi trovavo a Paterno (RI) ed è capitato che riuscissi a vedere l'arcobaleno per intero, da terra fino al piccolo laghetto, il "pozzo".

In questo video eseguo la costruzione del mio cartamodello. Ho scelto di fare la gonna a 10 teli con una lunghezza al ginocchio, l'inizio della svasatura 10 cm sotto al fianco ed una larghezza all'orlo di 2m.

In totale saranno 5 video, con una piccola variazione alla fine.









Ora passiamo alle istruzioni per il cartamodello. Per chi ha MyLabel... nessun problema a farsela secondo le proprie misure:


Altrimenti per realizzare il cartamodello bisogna prima di tutto decidere le proporzioni della gonna, è qui che se ne decide lo stile:
  • La lunghezza totale
  • l'ampiezza all'orlo
  • il punto in cui la gonna comincia ad aprirsi

Poi scegliere il numero di teli in cui si vuole realizzare. Io sconsiglio vivamente i 4 teli perchè odio la cucitura centrale sul davanti. Andrei da un minimo di 6 (3 davanti e 3 dietro) fino ad un massimo di 12 (sempre pari comunque).
  • Il taglio con pochi teli è sicuramente più veloce da cucire. E'da consigliare quando il tessuto è a fantasia ed un numero eccessivo di tagli rischierebbe di spezzettare troppo il disegno. Permette di realizzare svasature leggere e moderate. Si addice bene anche ai tessuti un po' sostenuti come il rasatello. Nel caso di 6 teli la svasatura si concentra in corrispondenza delle gambe sia davanti che dietro e sui lati.
  • Il taglio con tanti teli necessita di più pazienza. Permette di sagomare meglio la figura e di distribuire in modo più omogeneo la svasatura (anche molto ampia) tutto attorno alla gonna. Permette di realizzare dei giochi di colore alternando tessuti diversi come in un patchwork. Variando l'entità della svasatura tra davanti e dietro si possono ottenere delle forme a godet.
In ogni caso il taglio a teli è consigliabile anche per tessuti che abbiano un bordo al fondo. Rispetto alle normali linee svasate infatti si riesce con successo a "far girare" questo bordo.

Infine per completare le informazioni necessarie per il cartamodello servono le proprie misure di:
  • Circonferenza vita
  • Circonferenza fianchi
  • Distanza vita-fianco
Siamo pronti!

da A a B = distanza tra vita e fianchi
da A a C = altezza a cui la gonna comincia la svasatura
da A a D = lunghezza totale della gonna

da A a A1= circonferenza vita : due volte il numero di teli
da B a B1 = circonferenza fianchi : due volte il numero di teli
da C a C1 = come da B a B1
da D a D1 = ampiezza dell'orlo : due volte il numero di teli

Ovviamente il cartamodello è simmetrico.

I cartamodelli pronti, soprattutto quando sono molto precisi, si differenziano tra davanti e dietro e a volte anche tra teli centrali e teli laterali.
Questa differenziazione è piuttosto complessa da ottenere disegnando il cartamodello con le proprie misure. E' allora preferibile fare tutti i teli uguali e poi adattare la gonna al proprio corpo dopo la prima messa in prova.

A presto
D.

30 commenti:

Lana e Fimo ha detto...

Grazie...! Adoro i tuoi video...

Ho sempre cucito un po', ma con le tue spiegazioni le cose son più facili...! Appena finisco la mia gonna, ti mando le foto.. ^-^

DENI ha detto...

Ciao Daniela e grazie del tuoi video sempre ben spiegati... Come nel tuo segnalazione o ordinato libri primo e secondo e non vedo l'ora di arrivare.... Questo periodo mi dedico poco al mio hobby o troppe cose da fare in casa ma mi sa che oggi inizio fare qualche cosa ... Poltropo con casa grande e tropi impegni fori di casa tempo non mi permette di dedicarmi al mio hobby...Grazie ancora di tutto.. Sei nostro tesoro..
Abbraccio
DENI

siderno54 ha detto...

CIAO DANIELA
FINALMENTE SEI RIUSCITA A SODDISFARE IL MIO DESIDERIO.
ERA DA MOLTO CHE CERCAVO QUESTO MODELLO E DAI GIORNALI TIPO BURDA NON MI SODDISFACEVANO.
VISTO LA SEMPLICITA' BASTA FARNE UNO E POI ...DUE O TRE GONNE NON MI SFUGGIRANNO,CIAO ESTER

clem ha detto...

Ma che bella idea e che bel modello, spero solo che stia bene ad una un pò cicciottella come me ;o)
Non ho ben capito cosa significa 'una
larghezza all'orlo di 2 cm.' cioè l'orlo sarà di 2 cm?
Corro a linkarti nel mio blog così non mi perdo nessuna puntata, ciao e grazie!

Daniela ha detto...

Ciao Clem,
intendevo 2m=2metri :). Cioè se misuri la circonferenza della gonna tutto intorno all'orlo è di 2 metri.
E' una buona svasatura non esagerata.
Tranquilla, "sta bene a tutte" vuol dire anche alle cicciottelle. E' tutta una questione di proporzioni.

Chi ha belle gambe da esibire accorci l'orlo, chi vuole slanciare la figura lo allunghi un po' e diminuisca la svasatura.

Un abbraccio
D.

mariarca ha detto...

ciao dani veramente bella gonna d'estate non sai mai cosa mettere anche con l'armadio pieno vuoi mettere fare una gonna su misura un bacio

Anonimo ha detto...

Ciao, ho ricevuto da poco i 2 libri. Ora devo solo impegnarmi. Mi piace tantissimo il tuo blog con i tutorial. ciao. Tiz

araleslump ha detto...

ciao il mio problema è smepre che non riesco a capire che tipo di stoffa posso usare....

Cialla ha detto...

Ciao Daniela ho appena scoperto il tuo blog, mi piace un sacco, grazie per i video che ci proproni e perchè ci permetti di condividere con te cio' che sai fare, non ci abbandonare :)))))
Provo con la borsa vediamo cosa riesco a combinare!!!
Alessandra

Roby ha detto...

bellissimo tutorial...

sei davvero molto brava!!!!

vorrei kiedere...

ma tu fai anke tutorial su rikiesta??

xè mi piacerebbe imparare a fare dei vestiti come questi (specialmente il primo o il secondo):
1_ http://img97.imageshack.us/i/bes0ycgkkgrhgohdsejlll0.jpg/
2_ http://img59.imageshack.us/i/bb1cgkkgrhqihdoequstrdb.jpg/
3_ http://img59.imageshack.us/i/bujlqb2kkgrhgohdyejlll4.jpg/
4_ http://img71.imageshack.us/i/a9ff12.jpg/
5_ http://img71.imageshack.us/i/7be912.jpg/

ma non ho la minima idea di kome farlo!!!!


x roby____

Daniela ha detto...

Naturalmente non faccio tutorial a richiesta. Metto sul mio blog i lavori che faccio per me e per la mia famiglia.

Ciao
D.

silvia.mileto ha detto...

Ciao Daniela, sono la silvia che ti ha scritto una mail proprio ieri sera per chiederti informazioni rispetto ai corsi ma forse ancore non l'hai letta..
rispetto alla creazione di questa gonna volevo domandarti perchè è necessario fare 5 teli se sono tutti uguali e non ne basta uno per ritagliare la stoffa?
grazie
buona giornata!
silvia

silvia.mileto ha detto...

Scusami non intendevo 5 teli ma 5 modelli in carta..

un saluto
silvia

Daniela ha detto...

Ciao Silvia,
mi dispiace, ma ieri sera non ho ricevuto alcuna e-mail da parte di "Silvia". Eri interessata al corso di cucito? Provi a rimandarmela?

In effetti se preferisci puoi usarne uno solo. Io ho preferito usarne 5 perchè così ho potuto controllare che ci entrassero tutti bene sulla stoffa. Se avessi fatto con uno solo avrei rischiato di arrivare alla fine ed accorgermi che non ci entrava bene l'ultimo.

A presto
D.

Nunzia ha detto...

Ciao Daniela,
complimenti per la tua bravura,penso di poter chiedere aiuto solo a te: devo fare un tutù professionale di danza classica, di quelli con la gonna a piatto, ma non so da dove iniziare...sarebbe il mio sogno regalarlo a mia sorella per il suo diploma...grazie mille
Nunzia

Giusi ha detto...

Ciao Daniela, sono Giusi da San Gillio (TO), tanti tanti complimenti perchè con i tuoi video tutto è più semplice e chiaro. Avrei bisogno di un tuo aiuto per poter realizzare una gonna a palloncino per mia figlia di quasi 13 anni. Grazie per i tuoi preziosi aiuti.

Franchetta ha detto...

Complmenti! sei molto brava

Anonimo ha detto...

ciao daniela sei bravissima.A proposito delle misure della gonna volevo sapere perche si fa circonferenza vita diviso 20?grazie ciao.Luciana

MAD ha detto...

Ciao :-)
ho trovato il tuo blog oggi per caso e mi sono incuriosita...cosi' ho guardato un paio di post e voglio farti i miei complimenti! :-)
Molto interessante e ben spiegata la realizzazione di cartamodelli.
:-)

AURIsa ha detto...

Cara Daniela, volevo chiedere come si fa una gonna a corolla elasticizzata in vita.
Grazie perché metti on line tutti questi tutorial: sono veramente utili =)

Anonimo ha detto...

ciao Daniela ha scoperto oggi il tuo blog!!!!!! è stupendo!!!....dato che devo fare "la lettera a babbo natale" eheheheh volevo chiederti una cosa...il libro che si vede nel primo video quello dove ci sono spiegate tutte le misure ecc che libro è??? potresti darmi titolo ecc così lo cerco? ...xkè vorrei imparare a fare tutto ciò ma nn so dove fare il corso grazie tante un bacio!!! ps adesso che ti ho trovata sarai la mia prof!!!

Anonimo ha detto...

Ciao Daniela per caso ho scoperto il tuo Blog..voglio provare a fare questa gonna..anche se sono principiantissima, Complimenti sei bravissima.
Mi spiace che stiamo distanti altrimenti ero la prima ad iscrivermi ai tuoi corsi
Annamaria

Moni ha detto...

Ciao, sono Monica, ho visto il tuo blog però non capisco una cosa: nel disegno sotto della gonna quando scrivi i punti da B a B1 nel video parli di circonferenza fianchi più 4 cm di vestibilità, mentre nel disegno non ci sono scritti i 4 cm di vestibilità, bisogna metterli?

Potresti consigliarmi un libro per imparare a tagliare e cucire? Mi sono appena comprata una macchina da cucire e mi piacerebbe farmi qualche cosina ma sono alle prime armi.

Complimenti Daniela ed aspetto tua gentile ciao Monica

Daniela ha detto...

Ciao Monica,
ti conviene mettere i 4 cm. Servono per poterti muovere comodamente. Se il tessuto non è elasticizzato infatti ti sentiresti troppo stretta e non riusciresti a sederti.

Esistono tanti libri ma non ne ho trovato nessuno che sia completo da solo. Secondo me è utile comprare le riviste di cartamodelli e aggiungere un libro di cucito come "scuola di cucito dalla a alla z" oppure "enciclopedia delle tecniche sartoriali".

Un saluto, buon lavoro
Daniela

Moni ha detto...

Ciao Daniela grazie della risposta, sei stata gentilissima. Se fai qualche corso on line a pagamento fammelo sapere sarebbe molto interessante. Ora ho un dubbio...quando dici nella seconda puntata, " ho lasciato 1,5 cm di margine tutto intorno e 3 cm alla cerniera" intendi che il taglio è stato fatto di 1,5 cm più lontano dal cartamodello? Quindi i segni con il gessetto sono riferiti a quei cm lì? E un' altra cosa l' orlo per arrotondarlo smusso un pò gli angoli? Scusa per le domande stupide ma sono veramente all' inizio....Ho appena fatto i 5 teli di cartamodello ma prima di tagliare vorrei essere sicura.

Attendo tua gentile risposta

Monica

(Purtroppo abito lontano da te, sono di Bordighera Liguria, se no mi iscriverei alla tua scuola di cucito!! cmq ora farò un pò di lezioni dalla Sig.ra Vera dove ho comprato la macchina da cucire.)

Daniela ha detto...

Ciao Monica,
il segno sulla stoffa l'ho fatto proprio vicino alla carta del cartamodello, poi il taglio della stoffa si fa a 1,5-3cm dal segno.

Per l'orlo al momento lascia la linea dritta poi prenderai la misura definitiva prendendo la misura da terra, e lì lo farai arrotondato.

Un saluto e buon lavoro.
D.

Moni ha detto...

Sei molto gentile Daniela.... ci proverò. Purtroppo dove abito io non ci sono dei bei negozi di stoffa, perché (quei pochi rimasti), non tengono più nulla come stoffe di abbigliamento, ma solo per casa e tendaggi. Oggi giorno forse si fa prima a comprare, ma per chi come noi vuole provare ad iniziare a cucire, trova difficoltà nelle stoffe, infatti ho trovato uno scampolo di shantung e vedremo cosa salterà fuori!!

Ti farò sapere come procede il lavoro e speriamo di risentirci presto!!! Sei sempre molto gentile e disponibile grazie ciao

Monica

Moni ha detto...

Ciao Daniela ora sono in crisi per tagliare la stoffa drittofilo e come metterla sul tessuto. Non ho proprio idea di come seguire gli schemi del taglio, dalla cimosa al dritto filo.

Cioè quando metto il carta modello sulla stoffa piegata con il dritto all' interno, quali sono le misure da rispettare? Non credo che si appoggi il carta modello sulla stoffa senza avere dei riferimenti.... Gentilmente puoi spiegarmelo perchè quando sono andata per mettere il carta modello sula stoffa mi sono venuti un sacco di dubbi e mi sono fermata!!!

Scusa ma è la prima volta per me....

Un caro saluto Monica

franca ha detto...

grazie Daniela per questo tutorial, ho appena finito la mia prima gonna grazie ai tuoi preziosi consigli, in particolare ti "devo" la tecnica per cucire la cerniera lampo coperta da un lato, ho seguito alla lettera le tue istruzioni guardando e riguardando il video e sono davvero soddisfatta del risultato. grazie davvero

franca

ViolaLaViola ha detto...

ciao Daniela..Davvero complimenti per la gonna! Io ho il cucito nell'anima e nel cuore, ho una nonna sarta che mi adoravo guardare cucire!
ho da poco acquistato da poco su ebay annunci una macchina per cucire....l'innaugurerò con questo modello! Sono un pò "arrigginita" e dir la verità ma le spiegazioni sono molto chiare!

Posta un commento

Grazie per voler inserire un commento! Ci tengo molto!

Un saluto
Daniela