sabato 27 dicembre 2008

Un modello semplice per un tessuto difficile... la maglina

Le altre puntate



Spero abbiate passato un sereno Natale in famiglia.

Per quanto mi riguarda mi sto rilassando e ricaricando in vista del prossimo anno che già si annuncia stracarico di impegni. Mi sbizzarrisco in questi giorni con un sacco di stoffine appena acquistate tutte sui toni del blu/grigio/viola... quest'anno mi va così ;)

Ma adesso riprendiamo il tutorial sulla maglia blu. Siamo alla seconda puntata in cui faccio le modifiche al cartamodello per ottenere:
  • una scollatura ampia che abbracci anche le spalle, coperta da un fascione di tessuto
  • le maniche svasate
  • una lunghezza di 25 cm dal punto vita, in linea con le ultime tendenze della moda che ormai hanno abbandonato finalmente le pance scoperte


La modifica della scollatura parte dalla manica. Ne elimino in pratica la punta tracciando una linea curva a 10 cm dall'estremo superiore.

Successivamente mi dedico alla svasatura dell'orlo della manica. Posso applicare questo metodo semplificato senza tagli proprio perchè il tessuto bielastico mi garantisce comunque un risultato ottimale. L'ampiezza della manica sarà alla fine di 19cm (circonferenza = 38cm) che secondo me è una buona misura per dare una netta senzazione di svasatura senza assumere l'aspetto di una nuova "Mortisia". Lìampiezza comincia ad aumentare a circa 35 cm dal colmo della manica.

Una volta terminate le modifiche sulla manica riporto la scollatura anche sul davanti e sul dietro della maglia anche in questo caso con due linee curve.

Ci tengo molto a far notare come tutti gli angoli del cartamodello debbano essere di 90° (tranne casi eccezionali). Questo è importante perchè così nell'unirsi, due parti adiacenti si raccorderanno al meglio senza formare spigoli. Si tratta di una regola generale, e facendoci caso... tutti i cartamodelli pronti seguono perfettamente questa regola siano maglie, pantaloni, cappotti o qualsiasi altra cosa.
Fanno eccezione le parti doppiate (ad esempio i colli e le cinture) e alcuni modelli dal taglio asimmetrico o volutamente modificato. Non è il nostro caso.

Resistete quindi alla tentazione di tirare una linea dritta che porti via la punta della manica e la parte superiore della maglia! In questo caso la scollatura verrebbe angolosa sul giro manica e la fascia che avvolge le spalle in quel punto farebbe difetto.

Ugualmente anche l'orlo svasato della manica e della maglia devono essere curvi per raccordarsi bene senza "becchi".

Nei prossimi giorni pubblicherò la terza puntata con il taglio della stoffa e le prime cuciture.
Buone feste e a presto.

D.

18 commenti:

felinati ha detto...

ciao intanto ti faccio i fantastici complimenti!!!
sei fantastica a mettere tutto sul web senza chiedere in cambio niente, grazie mille!
volevo chiedereti una cosa...se io volessi aumentare le taglie esempio modelli burda finjo alla 52 esempio, per portarli alla 54 o alla 58 come si deve fare?

Anonimo ha detto...

Ciao Daniela e Buone Feste!
Sei veramente mitica! Credo che imparerò questa lezione a memoria! E' esattamente quello che cercavo.
Ti faccio una domanda: alcune di queste modifiche, con procedimento semplificato, possono essere effettuate senza troppi danni anche su tessuti non elastici?
Non mi sento ancora pronta ad affrontarli...Ancora grazie
Stella

Daniela ha detto...

I cartamodelli burda sono disponibili in diverse taglie, e nel passare da una alla successiva vengono aggiunti ogni volta 4 cm su tutte le circonferenze.

Un metodo un po' artigianale ma efficace può essere quello di seguire lo stesso andamento che seguono loro. Ad esempio, se hai a disposizione una taglia 52 e vuoi passare alla 56 (2 taglie in più) guarda che differenza c'è tra la 52 e la 48 (2 taglie in meno) e poi riporti la stessa differenza dalla parte opposta.

Devo avvertirti che non è un metodo molto rigoroso. Le dimensioni del corpo infatti non aumentano in modo costante, e soprattutto quando si va sulle taglie grandi ognuno segue la propria conformazione.

Se ne hai la possibilità ti consiglio di seguire altre strade.

Se ad esempio vedi un modello che ti piace per un elemento decorativo particolare, a volte è più semplice riportare questo motivo decorativo su un cartamodello base della tua taglia che non cercare di auentare la taglia del cartamodello che hai.
Io lo faccio spessissimo. :)

Ciao
D

Daniela ha detto...

Ciao Stella,
riguardo alle modifiche che ho fatto vediamo cosa puoi fare su tessuti non elastici e quali problemi incontreresti:

Per l'allungamento dell'orlo... no problem! Fai lo stesso su qualsiasi tessuto.

Per lo scollo fasciante, con tessuti tradizionali rischieresti di vederlo cadere a terra senza la fascia elastica che lo tiene. Semmai puoi fare la stessa modifica e lasciare 3-4 cm di margine da ripiegare in dentro. Poi in questa fascetta che si forma fai passare un elastico di 2-3 cm. Io ho fatto un paio di camicette così. :)

Infine per la manica puoi seguire questo metodo fino ad allargare l'orlo a 32-34 cm di circonferenza. Andando oltre verrebbe amplificata l'asimmetria tra il lato esterno della manica e quello interno. Quindi in questo caso la risposta è... ni. Cioè puoi farlo, ma con cautela e consapevole che avrai una manica leggermente asimmetrica.


Buon lavoro
D.

Anonimo ha detto...

10 e lode Complimenti ma mi aiuteresti a cambiare o "girare" i colli delle camicie da uomo che si logorano ?
Stessa cosa per un camice da chirichetto GRAZIE

Anonimo ha detto...

Brava! Brava sarta. Brava insegnante. Brava informatica. Ma ancora di più, brava perchè metti a disposizione degli altri i tuoi talenti... e così facendo, crescono sempre di più. Sei un esempio da imitare. Grazie!
MariEF

P.S. mi piacerebbe che ci insegnassi a lavorare le stoffe scozzesi... quando potrai...

felinati ha detto...

davvero un esempio da imitare!
grazie mille per avermi risposto non posso che dirti grazie sei fantastica!!!!!!

Anonimo ha detto...

Grazie anche da parte mia!
Allora anno nuovo, camicia nuova!
Mettiamoci al lavoro.
Continua così, sei bravissima!
Stella

carlaboroni ha detto...

prova. messaggio di prova... sono un po imbranata ..con queste cose.. me la cavo meglio conla macchina da cucire.. scusate

Anonimo ha detto...

Ciao Daniela, potresti dirmi se il softwear bernina si trova in italia tradotto e dove comprarlo? e magari apross il prezzo? grazie e complimenti per la tua passione e la voglia di trasmetterla
Rita

Silvia ha detto...

Ciao, mi ero informata presso Bernina in Inghilterra e mi avevano detto che il programma costava 349 sterline, circa 380 euro.
Sul sito bernina danno questi contatti in italia
DelVecchia S.p.A.
Via dei Ceramisti, 9
50055 Lastra a Signa (Fi)

Telefono(0039) 055 872 21 76
Fax (0039) 055 872 44 22
Email delvecchia@delvecchia.com

Anonimo ha detto...

ciao daniela sn agli inizi e devo realizzare una maglietta con stoffa jersey elasticizzato se seguo i tuoi video sulla maglietta ke stai realizzando vanno bene x la realizzazione della mia?Inoltre nella seconda parte del video:modifcare il cartamodello,regola del 90° la sqadra ke utilizzi dove posso trovarla?io ne ho una lunga ke arriva a 50 e un goniometro con smusso 360° 15 cm,va bene o meglio comprarla?quale mi consigli?
Grazie in anticipo,attendo a breve una tua risposta.
Baci ely

Anonimo ha detto...

ciao daniela ti ho scritto tempo fa oltre ke qui anche via email ma nn ho avuto risposta,x favore rispondi è urgente....

Daniela ha detto...

Ciao,
io uso una comune riga da patchwork. La trovi anche on-line. E' comoda, comunque va bene qualsiasi squadra da disegno.

Ciao
D.

Anonimo ha detto...

ciao daniela ho bisogno del tuo aiuto:ho un giubbotto invernale nero il cappuccio si chiude a cerniera purtroppo si e rotta come posso ripararlo?
Grazie in anticipo,attendo a breve tue notizie.


Cordiali Saluti

Anonimo ha detto...

ciao daniela ho bisogno del tuo aiuto:ho un giubbotto invernale nero il cappuccio si chiude a cerniera purtroppo si e rotta come posso ripararlo?Ho un maglione aperto a metà e qui vorrei mettere una cerniera.
Qui ti chiedo se puoi fare due tutorial sia per la prima che per la seconda richiesta.
Spero di nn metterti in difficoltà e che puoi realizzare ciò,ti ringrazio in anticipo ed attendo tue notizie.

Ciao

Daniela ha detto...

Ciao,
mi dispiace, in questo momento non sto facendo altri tutorial.

Un saluto
D.

Anonimo ha detto...

ciao DANY SONO DA POCO UNA TUA AMMIRATRICE ALLIEVA,SONO SARTA MA NON DI CUCITURE ELASTICHE COME BODY DI DANZA,MI HANNO CHIESTO DI FARLO MA!COME SAI CI SARANNO TECNICHE E CONSIGLI DELLA "NONNA"ASPETTO QUALCHE TUO VIDEO PER COME AL TUO SOLITO CHIARO E FACILE.TI BACIO E TI ASPETTO.KATYA

Posta un commento

Grazie per voler inserire un commento! Ci tengo molto!

Un saluto
Daniela