giovedì 18 settembre 2008

Il corso super principianti - Regolare lo zig zag

Le altre puntate



Oggi si parla di zig zag.

A qualcuno potrà sembrare ovvio quello che dico ma ricordo il mio primo abitino.
Era di un lino bellissimo con bretelline, taglio sotto al seno e un po' svasato. Era un amore a vedersi. Mi è durato pochissimo, ha cominciato a sfilacciarsi all'interno fin quando i fili hanno cominciato a vedersi da sotto all'orlo. Avevo sbagliato a regolare lo zig zag (e anche la tensione del filo).

In quel periodo mi mettevo alla macchina da cucire di mia madre quando lei era fuori casa, ah ah! Non voleva che imparassi a cucire! Non avevo letto una riga del manuale di istruzioni e forse ne ignoravo anche l'esistenza. Non avevo la minima idea di cosa volessero indicare tutte quelle leve e rotelle. Avevo identificato il punto dritto e lo zig zag e questo mi era sufficiente... Per fortuna sbagliando si impara.

Lo zig zag è un punto utile che serve per prima cosa a rifinire il tessuto per evitare che si sfilacci ai bordi.
Non è un punto elastico ma per la sua forma può essere tirato senza che si strappi il filo, lo si può anche usare quindi per stoffe cedevoli. Tuttavia è sconsigliabile usarlo con la maglina o i tessuti elasticizzati perchè non è abbastanza estensibile. Esistono dei punti creati apposta per questo scopo.

In alcuni casi lo zig zag può essere usato anche a vista. Ad esempio nei jeans, proprio sotto alla patta, alle estremità delle tasche e sui passanti spesso c'è un centimetro di zig zag molto fitto. E' un punto robustissimo, pieno, che distribuisce bene le tensioni su tutta la superficie coperta e quindi evita che le parti più sollecitate si possano scucire o strappare.

Altre volte diventa un vero e proprio punto decorativo. Si può usare per rifinire le applicazioni e per creare dei bordi di decorazione molto essenziali.

Nel video faccio vedere come nello zig zag è possibile modificare la forma del punto agendo sulla lunghezza e sulla larghezza.

A presto
D.

18 commenti:

Elena ha detto...

un bellissimo utile filmato sullo zig zag! brava come al solito!;-)

Anonimo ha detto...

Io volevo soltanto dire che questo sito è utile a chi ha una macchina da cucire ma chi vuole imparare a fare un'asola a mano senza la macchina? questo sito potrebbe risultare più efficente e più interessante se si impara a cucire anche senza macchina.

Anonimo ha detto...

Ciao Daniela!
E' un vero piacere vedere che continui a registrare le tue mini lezioni!
A presto

n_s_p

Anonimo ha detto...

Grazie Daniela per le tue lezioni!!! Sono davvero molto utili e adesso che finalemnte ho anche io una macchian per cucire inparerò a fare un sacco di cose e questo lo devo a te...Per esempio ho imaprato a fare la piega ai pantaloni. La prima non è venuta proprio bene...della seconda e della terza che ho fatto invece sono molto soddisfatta....D'ora in avanti non le conterò più:D ma so che per il momento ho già risparmiato 15 euro di pieghe:D

Nicoletta

Mammafelice ha detto...

Bellissimo, questo blog...

Posso subito approfittare di te per chiederti una cosa sul punto zig zag?
Va bene come punto da usare su una coperta?
Mi spiego... Voglio confezionare un copriletto per mia figlia, su cui applicare dei disegni di stoffa creati da me... I disegni però sono troppo complessi per poterli orlare, quindi cercavo di capire che punto posso usare per cucirli al copriletto e nello stesso tempo fare in modo che senza orlo tradizionale non si sfilaccino.
Si capisce o son troppo contorta? :)

Grazie mille!

Melania ha detto...

Ciao Daniela.Avrei bisogno di un consiglio.Premetto che sono inesperta,nel senso che riesco a mettere i bottoni e rammendare in modo vergognoso.Ma ho deciso di comprare una macchina da cucire per risparmiare sulla sarata.Mi sapresti consigliare una macchina piccola,semplice da usare ed economica,in fondo non devo fare lavori da professionista, ma chissà che non diventi brava.
Grazie mille

Daniela ha detto...

Mammafelice,
il punto zig zag lo puoi usare benissimo per fare quello che dici. Attenzione che non è facile farci le curve. Fai prima un po' di pratica su dei ritagli. Io, ogni due punti, faccio perno sull'ago dal lato esterno (convesso) della curva e ruoto di un po' la stoffa.

Usa un punto molto fitto, e possibilmente anche stretto.

Daniela ha detto...

Melania,
se vuoi scrivimi al mio indirizzo e-mail, così cerco di capire meglio cosa ti serve.

Ciao
D.

Anonimo ha detto...

ciao D. bellissimo sito.la mia "singer"non vuole fare la cucitura nei jeans nella zona laterale (SULLE CUCITURE).come devo fare? grazie.chiara.

enrico ha detto...

Ciao,curiosita'!!!
sono davvero alle prime armi...
sto scucendo un giacca,ce un modo per farlo piu velocemente?una tecnica da usare?
ovvio qst domanda vale anche per altri indumenti...

grazie ,Enrico

Daniela ha detto...

La tua domanda mi pare alquanto strana...

Per prima cosa se sei alle prime armi non dovresti cucire una giacca. Datti il tempo di capire come funziona prima di lanciarti su un capospalla così difficile!

Poi... che vuol dire cucirla più velocemente? Nella sartoria la pazienza è l'unico modo per riuscire bene. Nell'industria sono sicuramente più veloci... ma si tratta di catene di montaggio che nulla hanno a che vedere con i capi su misura.

Guardati questi video: http://www.youtube.com/user/StrokeJeans

Loro si che sono veloci. Ma di sicuro non sono alle prime armi.

Ciao
D.

Anonimo ha detto...

Ciao! vorrei provare a sostituire una cerniera di un sacco nanna per bimbi, ma nn so come fare! puoi aiutarmi? grazie

MaviR ha detto...

Ciao innanzitutto complimenti, blog utile, veramente. Volevo poi dire una cosa, mia mamma mi ha regalato una macchina da cucire ( messaggio subliminale, fatti le cose da sola!) e mi sto cimentando. Per fare dei cuscini da divano volevo usare lo zig zag per rifinire la stoffa, che si sfilaccia tantissimo. Pero la mia macchina non ha le regolazioni che dici tu! Ha solo la rotella per scegliere la forma del punto piu una regolazione della dimensione, ma è proporzionale, credo, lunghezza e larghezza insieme! La misura va da meno cinque a piu cinque. La mia macchina è una Toyota (bianca e verde, coi disegni sopra per infilare il filo).... Forse è davvero per principianti! Proverò con un tre, ti farò sapere! Ciao e grazie!!

Anonimo ha detto...

ho una nuova Singer inspiration e devo fare una cucitura zig zag con un filo 16 per dare un effetto estetico al lavoro.non so se è un problema di tensione, ma mi si aggroviglia del filo sotto l tessuto o si sfila/spezza il filo superiore...la macchina è infilata bene perchè ho tolto tutto,sostituito con un filo piu sottile e cuce senza problemi...rimetto il 16 e da capo grovigli e casini vari....inizialmente usavo una tensione standard,poi ho fatto prove su uno scampolo con tensione maggiore e minore...sempre prolemi.a questo punto potrebbe essere la qualità del filo???l'ago???

grazie
Daniela

pantera bond ha detto...

Salve vorrei porti una domanda, esiste una macchina da cucire che si chiama a zig zag. fa solo il punto aq zig zag?

Daniela Santilli ha detto...

Ciao,
si, qualche mia alunna ce l'ha. Ha tutti i punti base che ti servono per iniziare! Non solo lo zig zag!

Un saluto
Daniela

Anna Maria ha detto...

Salve Daniela, volevo chiederti (sono alle prime armi e per di più autodidatta) se potevo smerlare una tovaglia con relativi tovaglioli, Ho una Pfaff ambition 1.5 e tra i simboli dei tantissimi punti ho visto che c'é quello dello smerlo. Siccome ho sempre sentito dire che ci vuole una macchina particolare per questo tipo di rifinitura, prima di combinare macelli desideravo un tuo parere. Grazie e complimenti per i tuoi tutorial chiarissimi.
Anna Maria

Daniela Santilli ha detto...

Ciao Anna Maria,
certo che puoi fare lo smerlo! Dalla macchina dipende la dimensione delle onde. Le macchine specifiche fanno onde grandi e tagliano direttamnete il tessuto. Un po' più piccolo viene con tutte le macchine, poi con le forbicine tagli l'eccesso come faccio io.
Un lavoretto di pazienza ma di grande soddisfazione!

Un saluto
D.

Posta un commento

Grazie per voler inserire un commento! Ci tengo molto!

Un saluto
Daniela