lunedì 12 maggio 2008

Un soprabito per la mezza stagione - parte 11

Clicca sull'immagine per far partire il filmato.

Il soprabito prende sempre più forma!

Adesso attacco le maniche. Le avevo già preparate.

E' importante la prima fase di molleggiatura. Si fa con un punto filza abbastanza piccolo. Poi tiro il filo e creo una leggera arricciatura che poi dovrò distribuire lungo l'incavo.

A presto
Daniela

Mi farebbe tanto piacere sapere cosa ne pensi!

Ecco l'elenco completo dei video:


Parte 1 -

Presentazione del progetto
e cartamodello

Parte 2 -

Spiegazione delle parti
e posizionamento del cartamodello

Parte 3 -

Taglio e punti lenti

Parte 4 -

Imbastiture del dietro

Parte 5 -

realizzazione della cintura

Parte 6 -

Tasca, cintura e pinces

Parte 7 -

Unione del davanti e del dietro

Parte 8 -
Preparazione del collo e della mostra

Parte 9 -
Cucitura della mostra e
orlo invisibile a macchina

Parte 10 -
Preparazione delle maniche

Parte 11 -
Attaccare le maniche all'incavo

Parte 12 -
Realizzare la fodera

Ultima puntata -
Asole in un tempo
e bottoni su stoffe pesanti

Il soprabito rosa finito

8 commenti:

Apest ha detto...

Bello! Il mio problema e' sempre capire la molleggiatura della manica che finisce sempre per fare piegoline :(((

Ho scovato nell'armadio un taglio di alcantara rosa, dici che e' troppo pesante o inadatto per una versione un pochino piu' invernale di questa?

Daniela ha detto...

Le piegoline al primo tentativo vengono a tutte!!! Poi le correggi.

Fai cominciare la molleggiatura bella decisa fin da dietro alla spalla e mantienila costante lungo il giro.
Dietro alla spalla la stoffa della manica è in sbieco e quindi assorbe meglio l'abbondanza senza creare pieghe.

Per l'alcantara... che devo dire, se è abbastanza morbida perchè no? Anche questo tessuto che ho scelto somiglia ad un'alcantara. A me piacciono tanto i tessuti di arredamento anche per i vestiti! L'importante è che sia morbida!

Stai anche attenta alla resistenza della stoffa. A volte i tessuti di arredamento sono molto resistenti in una direzione ma nell'altra sono fragili. Fai un test... fai una cucitura e tira forte.

:)

Dai! Pensa che bello!!! Abbiamo il cappottino uguale!

Baci
D.

ornell@ ha detto...

CIAO, MI CHIAMO ORNELL@, HO 45 ANNI, MI PIACE CUCIRE E CUCINARE. IL TUO BLOG E' BELLISSIMO.
SEI MOLTO BRAVA, E INSEGNI BENISSIMO.
HO IMPARATO QUALCHE TRUCCHETTO E DEVO DIRE CHE SEI DI UNA PRECISIONE IMPRESSIONANTE!!!
VOLEVO CHIEDERTI UNA COSA: MA IL ROTOLO DELLA CARTA VELINA CHE USI LO COMPERI INC ARTOLERIA O DOVE VENDONO GLI ACCESSORI PER SARTI? E' LA PRIMA VOLTA CHE LO VEDO.
MA E' VELINA VELINA COME I FOGLI CHE NORMALMENTE SI USANO PER I CARTAMODELLI?
SPERO TANTO DI TROVARLO ANCHE NELLA MIA CITTA': GENOVA.
GRAZIE PER LA TUA RISPOSTA.
A PRESTO. ORNELL@,

Daniela ha detto...

Ciao Ornella, ben arrivata! Ti ringrazio tanto!

La carta che uso è identica alla carta velina cioè sottile, trasparente, con un lato lucido e uno opaco ma in realtà è carta per imballaggi.

Ne uso talmente tanta di carta che ho trovato questo sistema semplice ed economico.

E' la stessa che si usa per incartare i bicchieri o i piatti per non farli rompere.

Bell'idea, no?

Ciao
Daniela

Anonimo ha detto...

Ciao Daniela,vedo che il lavoro procede bene! sai io sto giusto studiando come ingrandire delle maniche di un cartamodello fatto su misura e sto impazzendo perchè ho allargato lo scalfo e ora non combaciano più..ho fatto come suggerisce burda ma vengono stile prosciutto, orribile!! considerando che mia mamma anche se cicciottella, ha le braccia magre! Tu che sei più esperta non avresti qualche suggerimento da darmi?
Grazie, sei bravissima!
Mery

Anonimo ha detto...

Io per fare i cartamodelli, utilizzo dei fogli in nylon o silicone non so, si trovano a metro nei fondi di materiale edile; uso due spessori, uno sottile per la prova che si adatta facilmente alla figura e uno più spesso per il cartamodello definitivo compreso di margini.Io mi trovo benissimo perchè non si rompono, e sono trasparentissimi....
li segno con la penna per dvd.
Ciao Mery

federica ha detto...

Ciao Daniela, mi chiamo Federica. Grazie davvero infinite per il tuo blog, è semplicemente MERAVIGLIOSO! Soprattutto perchè non devo più assillare la mia mamma, bravissima a cucire, ma pessima nell'insegnarmelo... ma ora ci sei tu!! Geniale l'idea di rendere disponibili anche le istruzioni d'uso dei vari modelli di macchine da cucire, a proposito, hai niente di disponibile riguardo le Necchi? ho un modello un po' datato che la mamma di cui sopra ha preso in ostaggio...
Un'ultima cosa: le ragazze "formosette" come me faticano a trovare nei negozi dei capi carini senza dover spendere una fortuna, e spesso devono ripiegare su tristi modelli "da signora" (praticamente dei sacchi di tela invariabilmente color pantegana). Potresti correre in nostro aiuto con dei tutorial di modelli facili e veloci da realizzare per sentirci belle anche sopra la taglia 50? Super grazie!

Anonimo ha detto...

Oh, finalmente una bella e chiara spiegazione di come si attacca una manica. Ho cercato in tutto il web! Sono tutti bravi a pubblicare i disegni e di riscrivere le spiegazioni dai giornali, ma nessuno fa vedere passo a passo come te. Grazie mille per questi video. Io sono super principiante e mi sei stata mooooolto utile! Grazie ancora!

Posta un commento

Grazie per voler inserire un commento! Ci tengo molto!

Un saluto
Daniela