mercoledì 7 maggio 2008

Una gonna per l´estate - parte 8

Le altre puntate



Ci siamo quasi... la gonna ha già un bell'aspetto!

Come promesso parliamo di orli. La gonna presenta una piccola difficoltà, ricordate? La parte davanti del modelloo aveva l'orlo curvo e questo rischia di far venire delle grinze sulla gonna. Risolvo con delle incisioni oblique nella stoffa che gli permettono di "girare" bene. Inoltre il tessuto di margine è di soli 3 cm contro i soliti 4 cm che si usano normalmente.

Attenzione al punto invisibile che faccio a mano, lo so ci vuole un po' di pazienza! Ma gli abiti e i tessuti eleganti PRETENDONO un orlo fatto a mano!
Riserviamo le cuciture a macchina per le cose più sportive. Esiste un modo per fare a macchina un orlo simile a questo fatto a mano, lo uso nel tutorial del soprabito... ma non è la stessa cosa!

Per far vedere bene la procedura uso all'inizio un filo molto più scuro della stoffa, poi ovviamente lo sostituisco con quello dello stesso colore. Si può usare anche un filo trasparente.

Ecco il filmato, clicca sull'immagine per farlo partire.
Ciao
D.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

veramente coinvolgente,erano anni che cercavo un sito così, una richiesta un po' banale come si fa l'angolo dei lenzuoli, ciao a presto

graziafv ha detto...

salve, devo accorciare un jeans
ma non ho la macchina da cucire,
mi spiegate come accorciare a mano..vi ringrazio in anticipo

kellysan ha detto...

ciao, con i tuoi tutorial mi è venuta una gran voglia di cucire e la prossima settimana inizio il corso! sei forte!

Anonimo ha detto...

i punti negli orli a mano non si devono vedere ne davanti ne dietro qualsiasi stoffa sia. E' sbagliatissimo tagliare la stoffa se fa le piegature. C'è un metodo efficace...cerca da sarte esperte!!!

Daniela ha detto...

Io ho raccontato come ho fatto la gonna per mia cognata. Ho volutamente usato solo soluzioni molto semplici per tutto così che anche chi comincia possa cimentarsi facilmente. :)

Il blog è aperto ai consigli che chiunque voglia aggiungere e quando li ricevo sono entusiasta.

Dire cosa è "sbagliatissimo" e non dire il proprio modo di fare le cose non è carino, nè costruttivo.

Se vuoi puoi dirci come fai tu. Poi la prossima volta, ciascuna secondo le proprie necessità, sceglieremo cosa ci è più congeniale.

Un saluto
Daniela

Anonimo ha detto...

grazie, mi sento meno sola con la tua guida visto che non c'è più mia madre che risolveva ogni problema di maglia e cucito!
Grazie davvero
Alessandra

Daniela Santilli ha detto...

Ciao Alessandra!
Che onore!

Un saluto
D.

MODA E SARTORIA ha detto...

Ciao stavo guardando il tuo blog davvero interessante e molto dettagliato sono una sarta e docente modellista, è un mestiere favoloso non svanisce mai anzi....ciao

Posta un commento

Grazie per voler inserire un commento! Ci tengo molto!

Un saluto
Daniela